Per rinnovare gli ambienti e conferire una nuova vitalità agli spazi, la copertura del pavimento esistente rappresenta un’ottima soluzione sia per gli interni che per gli esterni. Questo approccio consente di dare un nuovo aspetto alla pavimentazione senza dover affrontare la complessa operazione della demolizione, permettendo comunque di infondere una ventata di novità agli ambienti.

La copertura di un vecchio pavimento esterno, senza rimuoverlo, rappresenta un’operazione delicata che richiede la professionalità e gli strumenti di esperti del settore. Inoltre, per garantire un risultato ottimale, è fondamentale selezionare il rivestimento più adatto.

Posare un pavimento su uno già esistente: le possibili soluzioni

Nel caso di pavimentazioni vecchie che non presentano umidità di risalita o evidenti problematiche, le soluzioni ottimali per rinnovarle senza la demolizione sono il Sasso Italia o Sasso drenante.

Il Sasso Italia è un’opzione naturale, dal grande effetto, realizzabile in poco tempo e dal costo accessibile. Estremamente duttile, questo rivestimento è adatto in ogni condizione climatica, è altamente personalizzabile e permette di realizzare forme geometriche, giochi di colori e particolari accostamenti. Grazie all’applicazione di resine protettive idrorepellenti come trattamento finale, viene valorizzato l’aspetto complessivo del rivestimento, accentuandone le sfumature di colore. Il risultato è una pavimentazione robusta, pratica e semplice da mantenere.

 Il Sasso drenante è realizzato con un mix di graniglie e resina ed è contraddistinto da proprietà drenanti, permettendo di far defluire l’acqua nel terreno sottostante: pertanto è ideale in particolare per bordi piscina o vialetti di ingresso. Questa pavimentazione ha uno spessore di 2 cm in caso di superficie pedonabile e 2,5 cm se carrabile: il suo spessore ridotto permette di rivestire e rinnovare pavimentazioni esistenti senza necessità di demolire la superficie.

Come coprire un pavimento vecchio: altre cose da sapere

Un’altra soluzione, se si desidera coprire un vecchio pavimento esterno senza romperlo, è lo Stenciltop, soluzione dal basso spessore. Tuttavia, non è consigliato nel caso di pavimentazioni vecchie che presentano danni: il rischio è che una volta posato il rivestimento questi segni emergano sulla nuova superficie.

Lo Stenciltop è un pavimento a base cementizia che offre un rivestimento antiscivolo di grande impatto visivo. Dalle elevate performance tecniche, è caratterizzato da una notevole resistenza, potenziata contro abrasioni e agenti atmosferici grazie all’applicazione di trattamenti protettivi specifici. Questi trattamenti rendono anche la manutenzione più rapida e semplice. La superficie può essere personalizzata con rosoni, greche e stampi, dando vita a una pavimentazione unica e irripetibile. 

Per rivestire un pavimento esistente è cruciale la fase del sopralluogo da parte di un team di esperti per verificare lo stato del fondo.  Se desideri coprire un vecchio pavimento rivolgiti ad Assopav: per maggiori informazioni, contatta il nostro staff.